Seleziona una pagina

All about INNOVATION

… in the Etecminds way !

Come si è potuto notare, negli ultimi anni, Google ha spostato la sua attenzione sui dispositivi mobili con l’intenzione di rendere dinamica, efficiente e funzionale l’esperienza di navigazione in mobilità da smartphone.

Il motore di ricerca è stato aggiornato con delle novità che permetteranno di avere funzionalità aggiuntive che rendano più efficace la ricerca online.

Si tratta di Featured Snippets, Knowledge Panels e contenuti correlati.

L’utilità di queste funzionalità non è così scontata e banale come potrebbe sembrare: aiuta l’utente a trovare quello che sta effettivamente cercando, scoprendo per lui argomenti simili che non conosceva, connessioni che non non pensava possibili, informazioni che credeva di sapere o che non avrebbe mai pensato di cercare.

Grazie ai Featured Snippets, riquadri visibili all’inizio della pagina, è possibile leggere un estratto dell’informazione cercata come risultato veloce ed immediato contenente la risposta ai quesiti cercati; una funzionalità veloce ed efficace per chi esegue una ricerca in mobilità e può ottenere una risposta di qualità senza eseguire una ricerca complicata.

Per esempio, se voglio cercare la traduzione di “scarpe” nella lingua inglese, mi basterà scrivere nella barra di ricerca o eseguire la ricerca vocale con la frase “scarpe in inglese”: lo snippet di Google translate  apparirà come risultato in cima contente la traduzione cercata.

I Knowledge Panels, invece, aiutano l’utente visualizzando i contenuti correlati: cercando, per esempio, “Ferrari” verranno mostrati i collegamenti ad altre case automobilistiche, come “Lamborghini” o “Porsche”. I suggerimenti dei contenuti correlati sono visualizzati in base alla sequenza delle ricerche. Se, ad esempio, l’utente cerca “Kate Winslet” e “Jennifer Aniston” verranno mostrate altre attrici famose nella parte superiore della pagina dei risultati.

Google non si è fermato qui e ha migliorato le funzionalità di notifica di Google maps inserendo delle notifiche relative alle fermate dei bus o alle stazioni dei treni nelle vicinanze della propria posizione e i numeri dei mezzi in arrivo con un’indicazione precisa del tempo di attesa stimato.

Ora è possibile capire in maniera più intuitiva quali siano i bus o i treni in transito nella zona in cui ci troviamo al momento, ricevendo informazioni precise su orari e tipologia del servizio direttamente all’interno della tendina delle notifiche del nostro smartphone.

Come si può intuire dalle migliorie apportate su tutti gli applicativi, Google punta a preferire le ricerche mobile e cerca di coinvolgere sempre nuovi utenti nell’uso di questo tipo di ricerca.

In un futuro molto prossimo nascerà un secondo motore di ricerca che convoglierà le SERP destinate a smartphone e tablet, separandole da quelle mostrate su computer desktop.

Questo nuovo indice diventerà il principale punto di riferimento per l’indicizzazione e produrrà risultati diversi dall’indice desktop che verrà messo in secondo piano.

Il crawler di Google prenderà in considerazione la versione mobile dei siti come riferimento per il loro ranking e verificherà che i contenuti siano di qualità e i metadati siano gli stessi anche nella versione desktop.

Se prima Google premiava chi aveva un sito desktop SEO-oriented e l’ottimizzazione per la visualizzazione mobile era solo un plus, ora è il layout responsive a fare l’ago della bilancia nel determinare l’indicizzazione delle pagine all’interno delle SERP.

Per chi si addentra ora sul web e muove i primi passi con la sua azienda è una grandissima opportunità: studio e analisi del brand, design del sito web responsive e sviluppo della miglior strategia di comunicazione sono essenziali per partire nel migliore dei modi e trarre un vantaggio fin da subito.

Per chi invece è già presente da anni, ma non ha mai preso in considerazione gli utenti mobile, è necessario che lo faccia ora: i risultati del duro lavoro e gli utenti acquisiti negli anni andranno perduti, la penalizzazione a livello di indicizzazione favorirà i competitor con un significativo crollo dei ricavi.

La rivoluzione era nell’aria da tempo, ma siamo certi che il futuro sarà più che roseo: è necessario accettare il cambiamento per stare al passo con i tempi ed innovarsi al meglio.